Il Pisa Siamo Noi

Interviste Pisa Palermo

84E184FF-1220-4016-8B10-38F0A1ACFC4E

TifoPisa_Logo

Le interviste ai protagonisti del match amichevole fra Pisa e Palermo raccolte a fine gara presso il “Marinoni” di Rovetta. Interviste Pisa Palermo.

Giuseppe Mastinu (centrocampista Pisa SC)

Abbiamo lavorato tanto per preparare al meglio la stagione, abbiamo sostenuto carichi importanti ed è stato un ritiro che ci è servito per conoscerci fra di noi e per conoscere il nuovo staff tecnico ; siamo contenti di quanto abbiamo fatto ma sappiamo che c’è ancora tanto lavoro da fare. Non avevo mai giocato da playmaker, ne ho parlato con il mister ed è un ruolo che mi piace perché si tocca molto il pallone ; per me non è mai stato un problema cambiare posizione in campo, l’importante è giocare a calcio. I due goal di testa di oggi ? Spesso mi sottovalutano per la mia statura, ma mi piace molto colpire di testa e poi è più facile farlo quando giochi vicino alla porta avversaria. Nel tridente di oggi ero quello più mobile rispetto a Lucca e a Masucci, diciamo che ci siamo trovati bene e che ci siamo pure divertiti.

Marius Marin (centrocampista Pisa SC)

Mio figlio Patrick è il regalo più bello che mi ha dato la vita, sono felicissimo. Quest’anno non ci dobbiamo nascondere, il nostro obbiettivo deve essere quello di andare direttamente in serie A dopo la delusione finale della scorsa stagione, nostra e dei nostri tifosi. Ho ritrovato lo stesso spirito dell’anno scorso in questo ritiro, c’è gran voglia di riprovarci perché siamo consapevoli che la serie A è alla nostra portata. Sono arrivato a Pisa che ero un ragazzino, ormai sono cinque anni che sto qua e mi fa piacere essere diventato un punto fermo di questa squadra ; domenica scorsa ho indossato pure la fascia di capitano, come mi era già capitato con la mia Nazionale, ed è stata una bella sensazione anche perché mi piace molto essere un leader all’interno del gruppo squadra.

Rolando Maran (allenatore Pisa SC)

Sono soddisfatto perché durante la gara abbiamo provato quanto abbiamo fatto in queste settimane di ritiro, i ragazzi hanno voluto fare fatica nel modo giusto e sono felice del percorso fatto dai ragazzi più giovani che praticamente sono al primo ritiro importante della propria carriera ; il test di oggi è servito per valutare la bontà di quanto fatto nel corso di queste settimane di lavoro. Ovviamente sappiamo che queste partite contano relativamente ma ho comunque notato ottimi presupposti per il futuro. Vedere i più giovani del gruppo che sono cresciuti notevolmente nel corso di questo ritiro e che hanno assimilato determinati concetti significa che tutto il gruppo ha saputo lavorare bene ; sono calciatori che voglio valutare fino alla fine, anche quando l’organico sarà completato con i nuovi arrivi. Non ho chiesto niente al patron Knaster perché non ce ne è bisogno, abbiamo parlato prima della partita ma già conosco quelle che sono le esigenze di questa piazza e sono sicuro che la squadra sarà completata nel migliore dei modi ; spero che i nuovi calciatori possano arrivare il prima possibile, ma non voglio sminuire il gran lavoro fatto da chi è già qua nel corso di questo ritiro. Sicuramente questa avventura è iniziata nel migliore dei modi, io posso solo sperare che questo entusiasmo cresca ancora perché l’entusiasmo deve essere il nostro nutrimento e voglio che i ragazzi si divertano quando scendono in campo. Canestrelli già conosce il nostro calcio e queste partite mi servono per inserirlo nel gruppo il più velocemente possibile visto che è qua con noi da pochi giorni ; Jureskin invece si sta inserendo velocemente nonostante i problemi con la lingua, ha grandi qualità e dobbiamo riuscire a sfruttarle al meglio.

H2o

Condividi questo articolo:
Facebook Twitter Email

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>