Il Pisa Siamo Noi

Notizie da Sorrento

Sorrento Logo

Si è tenuto nel pomeriggio di ieri l’incontro tra i procuratori di Alessandro Cesarini e la dirigenza del Sorrento calcio.
L’avventura dell’attaccante spezzino sembra pronta a finire. Nessuna possibilità di ricucire lo strappo. Dopo la mancata presenza agli allenamenti, giustificata da un problema fisico per Cesarini le porte della terra delle sirene sono definitivamente chiuse.
A tenere banco nel corso dell’incontro i dettagli per rescindere il contratto.
Avallone cercherà poi di capire quali saranno i margini della trattativa per portare in rossonero Longoni e Bernardo.
Due attaccanti diversi che potrebbero far comodo ai costieri.
Il curriculum di Longoni parla da solo. Ovunque abbia giocato l’italo argentino ha sempre lasciato degli ottimi ricordi. Siracusa l’ultima tappa di una carriera ricca di soddisfazioni.

Esterno all’occorrenza seconda punta, Longoni si allena in costiera da una settimana e nelle prossime ore potrebbe vestire il rossonero. Il modulo col trequartista avrebbe un interprete puro se il talentuoso calciatore accettasse le avances del sodalizio di via corso Italia.
L’ex Cavese Bernardo è una prima punta che ha militato nella passata stagione a Latina dopo aver vestito per tre stagioni la casacca degli aquilotti metelliani.
Sarebbe l’attaccante di peso che manca al gruppo di Bucaro e che Zantu sembra non poter rivestire. Sarà fondamentale vagliare al massimo i dettagli perché rinforzare la squadra è un must per la dirigenza costiera, ma se la trattativa con Ripa è davvero calda avere dei doppioni non sarebbe utilissimo considerando anche le casse societarie.

Josè Astarita

Fonte resport.it

One Comment

  1. Rik

    14/11/2012 at 10:58

    Non fidiamoci o si fa un’altro passo falso come con la nocerina

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>